Regione Piemonte

La cantoria lignea della chiesa di San Michele - Oratorum Sancti Sebastiani

Ultima modifica 16 maggio 2018

Da visitare anche la chiesetta intitolata a San Sebastiano, detta "oratorio di San Sebastiano", meglio nota come "chiesa di S. Michele", edificio costruito su antiche fondamenta, intorno al 1663. Da evidenziare, all’interno di questa struttura, una tribuna per cantori con decorazione di assoluta originalità e vivacità cromatica. Legata al culto dì S. Michele esiste una compagnia religiosa laica, caratterizzata da un abito bianco, presente a tutte le manifestazioni religiose.
E' una cantoria lignea di tipologia tradizionale, sulla quale non abbiamo indicazioni a causa dell' assenza di fonti di archivio; si accede ad essa tramite una scala incassata in una zona adiacente all' ingresso principale.
E' assai curiosa la decorazione, che a prima vista rappresenta un coro di angeli diviso in tre gruppi con strumenti musicale e spartiti.


Se però si osserva con maggiore attenzione, ci si rende conto delle fattezze dei presunti angeli, i cui tratti ricordano piuttosto degli esseri indemoniati, con sguardi caricaturali ed espressioni distorte, ben lontane dall' iconografia tradizionale, al punto che l'ala di un angelo - o presunto tale - assomiglia piuttosto ad una coda... Anche le scelte cromati che appaiono per lo meno strane per la vivacità e l' arditezza di alcuni accostamenti coloristici.